Suggerimenti
 
 
Leasing
Finanziamenti
POS
Carte di Credito
Gestione del Risparmio
Previdenza
Altri Prodotti
 



FINANZIAMENTI CHIROGRAFARI

CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI
Struttura e funzione economica

Con il contratto di finanziamento chirografario una somma viene erogata dalla banca al cliente, che si impegna a restituirla secondo un piano di ammortamento a tasso fisso o variabile con rate aventi di norma periodicità mensile. Il finanziamento può essere assistito da garanzie.

Può ricorrere, sotto forma di altra specifica stipula, una polizza assicurativa, a copertura del rimborso del credito derivante dal finanziamento, a fronte dei rischi morte, perdita impiego, infortunio e invalidità.

Principali rischi tipici (generici e specifici)
Tra i principali rischi, vanno tenuti presenti:

- impossibilità di beneficiare delle eventuali fluttuazioni dei tassi al ribasso, qualora il prestito sia a tasso fisso, ovvero rischi connessi alla possibile oscillazione del tasso di interesse in relazione all’andamento generale dei mercati, qualora invece il prestito sia concesso a tasso indicizzato a parametri di riferimento monetario.

- variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese) se contrattualmente previsto;

- possibilità da parte della Banca di risolvere il contratto qualora la parte finanziata non adempia anche ad uno solo degli obblighi contrattuali previsti o si verifichino eventi idonei a far dubitare della capacità della parte finanziata o dei garanti a far fronte agli obblighi assunti o della validità delle garanzie.
LEGENDA DELLE PRINCIPALI NOZIONI DELL’OPERAZIONE
Tasso fisso
Tasso di interesse che non varia per tutta la durata del finanziamento.
Tasso Variabile Tasso di interesse che varia in funzione del variare di un parametro monetario contrattualmente prestabilito durante la vita del finanziamento
Rata Pagamento che il debitore effettua periodicamente per la restituzione del prestito, secondo cadenze stabilite contrattualmente.
La rata è composta da:
- una quota capitale (cioè una parte dell’importo prestato);
- una quota interessi (quota interessi dovuta alla banca per il prestito).
Decadenza del
beneficio del
termine
Perdita da parte del debitore della facoltà di rimborsare il prestito concesso dal creditore dalle scadenze stabilite dal piano di ammortamento; obbliga il debitore a rimborsare in un'unica soluzione il capitale e i relativi accessori.
Commissione/penale
di rimborso
anticipato
E’ il compenso onnicomprensivo che la parte finanziata è tenuta a risarcire alla Banca per aver rimborsato anticipatamente il prestito rispetto alle previsioni contrattuali.
Tasso di mora E’ il tasso d’interesse da corrispondere per i giorni di ritardo nel pagamento di somme scadute e non pagate.
ISC E’ un indicatore sintetico del costo del credito, espresso in percentuale sull'ammontare del prestito concesso.
Ammortamento E’ il piano di restituzione graduale del prestito mediante il pagamento periodico di rate.


 
 
  Banca Popolare di Cortona - Via Guelfa, 4 - Cortona (AR)